Ripristino dellerezione dopo lintervento chirurgico. Prostatectomia radicale: ripresa della funzione sessuale - Urologo Andrologo Torino Dott. Milan


Questo intervento è stato gravato in passato da elevate percentuali di incontinenza urinaria e di disfunzione erettile impotenza.

Una buona potenza sessuale preoperatoria si associa tipicamente ad una giovane età ed alla assenza di malattie come il diabete mellito ad esempio o stili di vita fumo di sigaretta che possono di per sè causare un peggioramento delle erezioni.

Levitra, Spedra, Cialis e Viagra devono essere assunti 1 ora prima del rapporto a stomaco. In questo caso il farmaco di scelta è il Cialis 5 mg 1 cp al giorno per almeno 6 mesi associato ad un farmaco al bisogno e in aggiunta al momento del rapporto secondo le indicazioni date prima.

ripristino dellerezione dopo lintervento chirurgico

Se nel periodo postoperatorio il paziente nel momento di massima stimolazione erotica e senza avere preso alcun medicinale vede un certo allungamento ed ingrossamento del pene, ha ottime possibilità di rispondere con successo alla terapia medica con le pillole.

Se non si osserva al contrario alcuna ripristino dellerezione dopo lintervento chirurgico è utile usare microiniezioni di farmaci vasoattivi alprostadil mcg da farsi lateralmente al pene, almeno due volte alla settimana per circa mesi. Queste microiniezioni sono molto efficaci ed molto spesso indolori. Permettono di ottenere eccellenti erezioni che permettono sempre di avere rapporti completi di ottima qualità.

ripristino dellerezione dopo lintervento chirurgico

Devono essere eseguite sotto stretto controllo specialistico e spesso permettono di recuperare una funzione del tutto normale. Recentemente è entrata in commercio la crema Vitaros da applicarsi per via intrauretrale minuti prima del rapporto. Tale crema ha lo stesso principio attivo delle iniezioni intracavernose alprostadil con dosaggio ovviamente superiore microgrammi.

ripristino dellerezione dopo lintervento chirurgico

Nei pazienti che subiscono un intervento di prostatectomia radicale senza risparmi dei nervi erettori tecnica ripristino dellerezione dopo lintervento chirurgico o extraponeurotica è possibile eseguire una riabilitazione erettile post operatoria che si basa sulle iniezioni intracavernose di alprostadil settimanali personalizzando la dose. Gian Luca Milan.

La diffusione di tecniche di screening e prevenzione sempre più accurate consentono oggi la diagnosi di tumore della prostata in stadi meno avanzati che in passato. La combinazione di questi due elementi ha dato un forte impulso alla ricerca di tecniche chirurgiche e procedure riabilitative che consentano alla sempre più ampia popolazione maschile curata per carcinoma prostatico di mantenere una soddisfacente attività sessuale.