Pentossifillina ed erezione,


La malattia di La Peyronie è una deformità acquisita del pene quasi sempre evidenziabile quando il pene è in erezione. Altri nomi di tale patologia sono "induratio penis plastica" o "sclerosi fibrosa" E' importante distinguere questa patologia dalle pentossifillina ed erezione peniene congenite o dalla chordee cui spesso è associata l'ipospadia.

allungamento del pene

Queste ultime sono deformità del pene presenti dalla nascita. Che tipo di deformazione causa la malattia di La Peyronie? Tipicamente la malattia di La Peyronie determina un incurvamento del pene. Talora sono presenti più pentossifillina ed erezione con differenti direzioni: si parla allora di incurvamenti complessi.

Oltre all'incurvamento che è l'alterazione più frequentepossono presentarsi altre anomalie, come il restringimento circonferenziale di una porzione del pene deformità a clessidrail dolore durante l'erezione, perdita di rigidità di una parte del pene, o la presenza di noduli placche sulla superficie del pene facilmente palpabili.

Qual'è la causa della deformità?

Informazioni sullo studio

La presenza di un tessuto cicatriziale placca negli strati che compongono la tunica albuginea rivestimento dei corpi cavernosi causa la malattia di La Peyronie. Il pene è simile ad un pallone: per ottenere l'erezione è necessario che il pene si riempia di sangue; durante questo processo il pene si allarga e si allunga.

estensori per lingrandimento del pene acquistare

Se una parte del pene o pallone non è in grado di espandersi perchè non ha elasticità, il pene si deforma. Cosa casusa la malattia di La Peyronie? La risposta reale è che non sappiamo ancora. Attualmente la teoria più accreditata è che la causa sia un trauma che determina un'infiammazione della tunica albuginea che a sua volta esita in una cicatrice.

perché non cè erezione spontanea

In alcune persone il processo di riparazione segue un percorso anomalo con una pentossifillina ed erezione infiammatoria prolungata e la creazione di una cicatrice ipertrofica eccessiva. In alcuni pazienti non è individuabile un trauma vero e proprio.

La Malattia di La Peyronie

E' possibile che ripetuti microtraumi sostengano questo anomalo processo di prolungata infiammazione con cicatrice ipertrofica. Infatti processi patologici simili si sviluppano in altre parti del nostro organismo come l'orecchio interno o il palmo della mano e sembrano essere presenti in canoni famigliari. Altre cause concomitanti possono essere ambientali o legati allo stato di salute del paziente. Diabete e fumo di sigarette sono fattori di rischio per lo sviluppo di cicatrici ipertrofiche e sono associate ad un quadro peggiore di malattia.

come aumentare la libido della moglie

Quanto è frequente la malattia di La Peyronie? Per molto tempo è stata considerata una patologia rara probabilmente perchè disfunzione erettile e malattia di La Peyronie hanno il massimo della prevalenza pentossifillina ed erezione stesso range di età.

TRENTAL ® Pentossifillina

Prima che vi fossero terapie orali efficaci i pazienti con disfunzione erettile avevano anche la malattia di La Peyronie, ma non avendo erezioni non se ne rendevano conto. In questi ultimo decennio più persone si sono accorte di deformità peniene; questo non significa che sia aumentata l'incidenza della malattia ma semplicemente più persone si sono rese conto di averla.

Sebbene più frequente nei pazienti con età più avanzata, è stata descritta a tutte le età.

Tre le applicazioni più comuni ritroviamo: claudicatio intermittensangiopatia diabetica, sindromi post-trombotiche, morbo di Raynaud e alterazioni vascolari cerebrali su base ischemiatrombotica ed embolica.

Come evolve la malattia di La Peyronie? Classicamente l'andamento della malattia di La Peyronie è in due fasi. Qual'è la terapia della malattia di La Peyronie?

cosa aiuta ad aumentare lerezione

Vi sono diverse opzioni terapeutiche: terapie mediche orali il cui obiettivo è combattere l'infiammazione e ridurre il tessuto cicatriziale Vitamina E: la terapia più vecchia ancora oggi utilizzata. Agisce come antiossidante, è generalmente sicuro con pochi effetti collaterali.

Vi è scarsa evidenza di efficacia.

erezione mattutina in un uomo adulto

Carnitina: anch'esso ha azione antiossidante con un ottimo profilo di sicurezza. Colchicina: è un farmaco normalmente utilizzato per la gotta. Tamoxifene: è un farmaco che interferisce con l'attività ormonale estrogenica.

Fisiopatologia: la fibrosi della tonaca albuginea.

E' stata utilizzata anche in altre patologie con esito fibrotico, ma il meccanismo di azione e l'efficiacia non sono conosciuti. Vi è piccola evidenza di efficacia Pentossifillina: utilizzata per migliorare la circolazione del sangue negli arti inferiori.

E' stata recentemente utilizzata con discreto beneficio, sebbene meccanismo di azione e l'efficiacia non siano conosciuti. Ha un effetto anti-fibrotico; è il farmaco più utilizzato nella terapia intraplacca per il basso costo e pentossifillina ed erezione pochi effetti collaterali.

Questo farmaco è in grado di modulare la risposta infiammatoria ed in alcuni studi ha dimostrato di essere utile nel ridurre modicamente la curvatura. Gli effetti collaterali purtroppo sono molti il più frequente una sindrome influenzale ed il costo del farmaco è elevato.

Collagenasi: composto creato con alcuni tipi di batteri che è in grado di rompere il collagene.