Dopo la chirurgia rettale, lerezione è stata persa


La sessualità nell’uomo con Lesione Midollare

In generale la terapia dei tumori del colon-retto comporta la asportazione del tratto di intestino interessato dal tumore e il tessuto circostante comprendente arterie, vene e linfonodi di pertinenza della zona colpita dal tumore.

A seguito di questo intervento, che un tempo comportava di regola una impotenza definitiva, la vita sessuale di uomini e donne sottoposti a questo intervento era — e talvolta è ancora — destinata a svanire.

Quando è necessario l’intervento chirurgico?

Le strutture nervose note come plessi pelvici plesso ipogastrico superiore ed inferiore sono le scatole di derivazione dei circuiti nervosi responsabili della dopo la chirurgia rettale, della eiaculazione, della lubrificazione della vagina, della forza di contrazione della vescica e del tono muscolare degli sfinteri.

La asportazione dei tumori del retto, in particolar modo per quelli situati nella sua parte terminale, comporta facilmente la lesione di queste strutture e quindi la perditaparziale o completa, delle funzioni suddette.

Gli effetti negativi della chemioterapia riguardano anche le cellule germinali maschili e femminili, ma in maniera assai variabile per gravità e durata.

La presenza di equipes chirurgiche espressamente dedicate al trattamento dei tumori del colon-retto, è un altro fattore che incide positivamente.

dopo la chirurgia rettale, lerezione è stata persa erezione intima

La situazione è resa più complessa quando è previsto un trattamento chemio-radioterapico preoperatorio terapia neoadiuvante. In alcuni pazienti si assiste al recupero di erezioni valide e spontanee, mentre in quelli in cui la erezione è compromessa seriamente, dopo la chirurgia rettale paziente viene invitato a proseguire autonomamente le iniezioni di Alprostadil nel pene.

  1. Affettività e sessualità » La sessualità nell’uomo con Lesione Midollare
  2. La funzione sessuale maschile Normalmente il maschio presenta due tipi di erezione, quella psicogena e quella riflessa.

Dal punto di vista femminile non esiste una prassi codificata poichè la sessualità femminile è assai complessa e ricca di sfumature: se permane una secchezza vaginale anche dopo molti mesi, è opportuno intraprendere un percorso di riabilitazione alla vita sessuale sia di tipo psicosessuologico che ginecologico.

In molte donne è difficile recuperare il desiderio sessuale dopo i traumi fisici e psichici causati della malattia e molto spesso la riabilitazione alla sessualità è un percorso lungo e faticoso.

dopo la chirurgia rettale, lerezione è stata persa cè unerezione ma nessuna eccitazione

In una minima parte di casi sono gli stessi chirurghi che si occupano erezione calda problemi delle disfunzioni sessuali dei propri pazienti, eventualmente in collaborazione con gli andrologi.

Pazienti che devono ancora essere operati di tumore del colon-retto I pazienti che vanno incontro ad un intervento per tumore del colon retto, dovrebbero chiedere la possibilità di consultare un andrologo afferente allo stesso ospedale, che possa prendersi cura del paziente maschio.

Per le donne, è opportuno richiedere una consulenza presso un ginecologo che abbia esperienza nel trattamento delle disfunzioni sessuali femminili cosa non sempre facile!

dopo la chirurgia rettale, lerezione è stata persa trattamento dellerezione insufficiente

La figura dello psicosessuologo infine, importante per il trattamento di tutti gli aspetti emotivi delle disfunzioni sessuali, non è purtroppo sufficientemente diffusa. Tra i suoi molteplici obiettivi, la medicina ha anche quello di trattare tali disfunzioni, non sempre sufficientemente considerate, attraverso un percorso di riabilitazione sessuale.

dopo la chirurgia rettale, lerezione è stata persa mi ha tolto il pene

Guarda anche.